WhatsApp: recuperare i messaggi eliminati appositamente è gratis

Arrivano nuove indiscrezioni che lasciano di stucco gli utenti di WhatsApp. Stando a ciò che si legge da alcuni messaggi divenuti virali e popolari proprio sulla piattaforma, gli sviluppatori starebbero pensando ad un ritorno per gli account a pagamento.

 

WhatsApp, utenti in crisi per la nuova fake news: niente account a pagamento

C’è da sottolineare, in prima battuta, come questa notizia non sia altro che una fake news messa in circolo da una serie di malintenzionati, con l’obiettivo di effettuare alcuni tentativi di phishing potenzialmente pericolosi per i lettori.

L’esca vincente e suggestiva dei messaggi che profetizzano gli account a pagamento su WhatsApp è necessaria ai malintenzionati per spingere i lettori a cliccare su un link in allegato. L’obiettivo di questi messaggi è quello di rubare dati personali agli utenti ed in alcuni casi, di attivare in automatico servizi a pagamento sul profilo tariffario delle vittime.

In linea con le indicazioni degli sviluppatori circa altre comunicazioni del genere su WhatsApp, gli utenti devono attenersi ad una sola regola. Dinanzi a messaggi volutamente provocatori, l’unica azione da compiere è cancellare senza alcun indugio ogni genere di traccia sul proprio smartphone.

D’altronde, come riferito in più occasioni dal gruppo della stessa WhatsApp, la piattaforma di messaggistica è un servizio a costo zero e così sarà anche per le settimane ed i mesi a venire. La chat dal lontano 2014 – anno in cui è avvenuta l’acquisizione da parte del gruppo Facebook – non prevede alcun genere di costo o di abbonamento per i suoi utenti.