blankSnapchat sta finalmente rimuovendo il filtro controverso che aggiunge un tachimetro alle foto e ai video postati. Il filtro, introdotto nel 2013, è stato causa di diversi incidenti stradali e cause legali ancora oggi in corso.

Un adolescente ha intentato una causa contro la società nel 2016 dopo aver usato il filtro ed essersi schiantato contro un altro guidatore. Il conducente dell’auto colpita attualmente richiede di costanti cure mediche e ha perso la mobilità di alcuni arti. Il giovane ragazzo autore di questo incidente ritiene che sia colpa del filtro utilizzato su Snapchat, poiché i dati del tachimetro non sono così precisi come sembrano. Tuttavia, in molti sostengono l’innocenza dell’azienda poiché mentre si è alla guida i dispositivi non dovrebbero essere utilizzati affatto, a prescindere dalla validità del filtro.

Snapchat: filtro con tachimetro ufficialmente rimosso, ancora in corso alcune cause legali

Snapchat inizialmente non ha rimosso il filtro. Invece, ha introdotto un messaggio “non scattare foto mentre guidi” mentre si utilizza il filtro incriminato. Il messaggio compare sul display la prima volta che si usa il filtro e superando un tot. di km/h. C’è stata anche l’introduzione di un limite massimo di velocità. Stando al parere di alcune figure note nel mondo tech, è stata una mossa avventata. Inoltre, rimuovere il filtro sarebbe stata la soluzione più rapida ed efficace.

Anche tre donne sono morte per motivi simili nello stesso anno. Un’altra tragedia nel 2017 si è verificata quando tre giovani uomini guidavano a oltre 120 miglia all’ora, prima di schiantarsi contro un albero. Quest’anno, un giudice ha stabilito che Snapchat potrebbe essere citato in giudizio per queste morti. L’azienda ha dichiarato: “Niente è più importante della sicurezza della nostra comunità e in precedenza avevamo disabilitato il filtro. Oggi è usato a malapena dagli Snapchatter e, alla luce di ciò, lo stiamo rimuovendo del tutto”.