banche migliori Italia

Gli italiani devono prestare particolarmente attenzione alle truffe che stanno colpendo i correntisti delle banche italiane più importanti. I tentativi di phishing a danno dei clienti BNL, Unicredit e Intesa Sanpaolo sono sempre più all’ordine del giorno e possono portare ad una serie di gravi conseguenze.

 

Banche, i tentativi di phishing che coinvolgono BNL, Unicredit, Intesa

La maggior parte delle truffe alle banche e agli istituti di credito italiani ha origine attraverso mail e gli SMS fasulli. I malintenzionati della rete si fingono parte del gruppo assistenza di BNL, Unicredit e Intesa e presentando delle comunicazioni fasulle, invitano i lettori a cliccare su un link in calce alla comunicazione. I messaggi riguardano spesso ipotetiche chiusure unilaterali dei conti o anche anche la fatturazione di spese non reali.

Con queste truffe alle banche, i cybercriminali si assicurano l’accesso a informazioni riservate dei clienti BNL, Unicredit, Intesa. I dati acquisti dai malintenzionati saranno poi rivenuti per motivi di ordine pubblicitario.

Attenzione particolare poi anche ad eventuali attivazioni di servizi a pagamento. Nelle scorse settimane, proprio a causa di queste truffe, tanti clienti di TIM, Vodafone e WindTre sono stati raggirati ed hanno perso parte del loro credito residuo.

L’ultima ed anche peggiore eventualità legata alle truffe delle banche riguarda i risparmi. Gli SMS truffa e le mail fake spesso guardano alle home banking delle vittime. Come noto, le credenziali di home banking devono essere difese da pubblico da ogni tentativo di sopruso. La condivisione non voluta potrebbe portare alla perdita di soldi dal conto corrente.