dieselL’avvento del motore elettrico è probabilmente stata una delle più grandi rivoluzioni degli ultimi anni, tuttavia il  continua a dominare il mercato. Nonostante ci si trovi nel pieno di quella che è stata definita rivoluzione green, l’auto diesel resta ancora la preferita dagli italiani.

Quando sia acquista un’auto infatti le emissioni non sono l’unico aspetto che si tiene in considerazione; costo del veicolo, l’affidabilità, le spese per la manutenzione, sono tutti aspetti che si soppesano con attenzione in fasi di acquisto di una vettura. Fermo restando che il futuro sembra destinato alle mani dei veicoli elettrici, il presente è ancora appannaggio delle vetture a diesel. Le motivazioni, vediamole qui di seguito.

Auto diesel: il gasolio è ancora il re della strada

 

A fare da stella polare nella scelta della vettura troviamo ancora le considerazioni legate alle spese. L’inclusione del diesel negli ultimi incentivi dunque ha di fatto reso il gasolio la scelta più conveniente per gli automobilisti. A pesare sulla decisone poi anche la questione legata all’affidabilità del mezzo; i motori diesel, sotto questo punto di vista, offrono molte più garanzie. Il diesel infatti, essendo una tecnologia più vecchia, e quindi più studiata, riduce la possibilità di guasti e malfunzionamenti del motore.

L’ultimo fattore che gli automobilisti tengono in considerazione è quello legato al rifornimento. Benché le stazioni per la ricerca delle vetture elettriche siano in rapido aumento la diffusione del diesel è molto più capillare. Un aspetto tenuto in grande considerazione al momento dell’acquisto della vettura e che gioca a discapito delle auto elettriche.