blank

L’ente nazionale più famoso in tutta Italia è senza ombra di dubbio Poste Italiane, l’azienda vestita di giallo infatti ha conquistato tutti i cittadini grazie alle proprie offerte e ai propri servizi disponibili per tutti e ad un costo decisamente accattivante.

Basti pensare ai famosi conti BancoPosta o alle tanto diffuse Postepay, tutto ciò però nasconde un lato oscuro, infatti visto l’elevato numero di clienti, Poste italiane è spesso  l’involontaria protagonista di numerose truffe, molti truffatori infatti sfruttano sia l’elevato tasso di utenza sia il nome autorevole di poste per cercare di ingannare i clienti, spingendoli a consegnare con le proprie mani le credenziali di accesso ai loro conti.

Questo tipo di truffe sfruttano la classica metodica del phishing, SMS o mail che spingono chi le legge e compiere azioni, portandolo poi in un tranello bello e buono.

 

SMS di phishing

blank

In questo caso il phishing prende corpo in un SMS spacciato indebitamente per una comunicazione ufficiale Poste Italiane, esso nel dettaglio avviso l’utente di un’anomali sul conto da verificare accedendo alla propria area clienti attraverso un link inserito in basso.

Inutile stare a dire che il modus operandi classico del phishing è a dir poco palese, quel link rimanda infatti ad una falsa area di accesso ove tutti i vostri dati non appena digitati verrebbero immediatamente copiati e inviati ai truffatori.

Il consiglio che vi diamo è di diffidare da questo tipo di SMS, Poste non usa certamente dei messaggi così caserecci per comunicare soprattutto non commette errori ortografici..