blank

Il mondo della telefonia è senza alcun dubbio una delle branche del mercato più variegate che esso ha da offrirci, i vari smartphone infatti ogni anno conquistano la scena, con i top di gamma che riescono ad incantare gli occhi degli appassionati portandoli anche a sborsare cifre importanti per portarsi l’ultimo modelli a casa.

Al netto di tale contesto però, una piccola fetta del mercato non si basa sui nuovi modelli in uscita ogni anno, bensì su quelli più antichi, nel dettaglio parliamo di vecchi cellulari che hanno segnato una pietra miliare nella storia della telefonia e che dunque per il collezionista giusto possono valere davvero oro.

 

Modelli comuni ma costosi

  • Nokia 3310: Smartphone protagonista di tantissime vignette ironiche legate alla sua resistenza estrema, può arrivare a costare anche 400€ grazie soprattutto alla presenza della prima versione di Snake.
  • Mobira Senator: Cellulare che al primo sguardo può trarre in inganno sembrando più una radiolina che come un telefono, il suo valore di mercato arriva tranquillamente a 2000€.
  • Sony Ericsson t28: Cellulare dalle piccole dimensioni, uno fra i primi dell’epoca, leggero e richiudibile, il suo valore di mercato arriva senza problemi a 400€.
  • iPhone 2G: Ovviamente non può mancare il primo iPhone, presentato e disegnato da Steve Jobs in persona, questo device introdusse il nuovo concetto di smartphone, ad oggi può arrivare a valere anche 2000 euro se completo di confezione.

Se avete uno fra questi dispositivi non esitate a metterli in vendita, per l’acquirente giusto possono valere migliaia di euro, soprattutto se in buone condizioni.