blank

Il coprifuoco sta per essere abolito, e già da domani 14 giugno in diverse Regioni italiane cambieranno le regole. L’entrata in zona bianca per Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Puglia e provincia autonoma di Trento permetterà a queste regioni di eliminare il coprifuoco con una settimana in anticipo sul calendario nazionale. Saranno dunque tredici le regioni in zona bianca, a partire da lunedì.

Le riaperture a scaglioni hanno visto il coprifuoco passare dalle 22 alle 23 già dallo scorso 19 maggio, per poi procedere con lo spostamento del limite alle 24 all’inizio di questa settimana, il 7 giugno. A poco più di una settimana da ora, il 21 giugno, arriverà il momento di dire addio al coprifuoco in tutta Italia, ma intanto alcune Regioni potranno già salutare la restrizione da domani.

 

Coprifuoco, quali regole bisogna ancora rispettare

Pur non essendoci più l’obbligo di rientrare entro le ore 24 nelle proprie case – misura introdotta per evitare gli assembramenti notturni, ma molto discussa – anche in zona bianca sarà necessario seguire diverse regole.

Resta infatti il divieto di assembramento, in qualsiasi momento del giorno e della notte, nonché l’obbligo di utilizzo della mascherina sia all’aperto che al chiuso, nei locali.

Non è chiaro per quanto ancora sarà preservato l’obbligo di mascherina, considerando che il Presidente USA Joe Biden ne ha annunciato la dismissione per chi avrà completato il ciclo vaccinale. La linea sembra quella della prudenza, almeno in Italia: con la variante delta a circolare, meglio non eliminare uno degli strumenti di prevenzione più efficaci per contrastare la diffusione del Covid. Almeno fino a che non si avrà raggiunto un adeguato livello di copertura vaccinale nella popolazione intera.