dvbt2Il protocollo DVBT2 ha iniziato la sua diffusione sul territorio anche se, va ammesso, con una certa lentezza; il completamento delle operazioni è previsto per il 2022 e dovrebbe risolvere così i problemi legati alla ricezione del segnale di molte zone. Una volta avvenuto il cambio di protocollo, per ricevere il segnale del digitale terrestre, ci si dovrà munire di un decoder o, in alternativa, di una televisione in grado di supportare il nuovo segnale.

Oltre ai vantaggi legati alla qualità del segnale il nuovo DVBT2 porta con se anche altri vantaggi. Grazie a questo nuovo segnale infatti presto sarà possibile guardare i propri programmi preferiti direttamente sullo smartphone. Il tutto, ovviamente, senza la necessita di consumare Giga per la navigazione.

DVBT2: il digitale terrestre arriva sullo smartphone

 

Quando la transizione al DVBT2 sarà completata si avrà la possibilità di guardare i propri programmi preferiti direttamente sul proprio smartphone. Per farlo inoltre non sarà necessario consumare alcun tipo di connessione internet. Basserà infatti dotarsi di una particolare chiavetta in grado di reindirizzare il segnale fino allo smartphone.

Il costo di questa chiavetta si aggira intorno ai trenta euro, una spesa tutto sommato fattibile se si pensa sia al risparmio in termini di dati, non si avrà più bisogno di utilizzare lo streaming, sia per la comodità. Adesso dunque non resta che attendere il completamento della transizione al protocollo DVBT2 per poter godere dei propri programmi preferiti in qualsiasi contesto. Sarà sufficiente una semplice chiavetta da portare comodamente in tasca o in borsa