onedrive-eseguito-nativo-laptop-apple-m1

Microsoft si impegna a garantire che gli utenti di OneDrive continuino ad avere un’ottima esperienza quando utilizzano i prodotti Apple, motivo per cui l’azienda ha annunciato che il suo servizio di cloud storage sarà presto in grado di funzionare in modo nativo sui chip Apple M1.

Che tu stia lavorando da casa o da ufficio, dovresti essere in grado di utilizzare gli stessi software e servizi ovunque ti trovi. Questo è il motivo per cui Microsoft sta aggiungendo il supporto OneDrive per i Mac basati su M1 come il nuovo iMac, MacBook Air, Macbook Pro da 13 pollici e Mac Mini.

OneDrive su chip M1 di Apple entro la fine dell’anno

In un nuovo post sul blog, Ankita Kirti di Microsoft ha spiegato che l’azienda sta ora lavorando per portare OneDrive sui Mac M1 in seguito al feedback dei clienti. In effetti, la società ha rivelato che sta attualmente “aggiornando OneDrive per Mac in modo che diventi un’app universale che verrà eseguita in modo nativo su Mac con M1” in un post separato sulla roadmap di Microsoft 365.

La nuova app universale è ora in fase di sviluppo e sarà disponibile per gli utenti di OneDrive su Mac a novembre di quest’anno. Oltre a portare OneDrive sui Mac M1, Microsoft ha anche lavorato per soddisfare le richieste degli utenti per abilitare il supporto KFM (Known Folder Move) per macOS. Gli amministratori IT saranno presto in grado di implementare KFM per i propri utenti macOS e reindirizzare le cartelle Desktop, Documenti e Immagini su OneDrive.

Ciò significa che gli utenti di OneDrive sull’ultima versione di macOS saranno in grado di continuare a utilizzare le cartelle con cui hanno familiarità, pur potendo stare tranquilli sapendo che i loro dati sono sottoposti a backup e protetti. Questo aggiornamento sarà disponibile per tutti gli utenti Mac e le organizzazioni interessate ad un’anteprima privata della nuova funzionalità entro la fine dell’anno.