covid-19-profezia-della-gismondo-sulla-pandemia

Continuano ad andare sempre più di moda le profezie sul Covid-19, tanto che si potrebbe pubblicare un’intera ellepì. Fra le tante annunciate fino ad oggi, ora si aggiunge quella della Gismondo che non farà piacere ai più. Non è passato molto tempo dall’ultima profezia dichiarata dal virologo Pregliasco. Ecco le ultime notizie sul Covid-19 che arrivano dal Sacco di Milano.

 

Covid-19: per il V-Day ci sarà da attendere

Maria Rita Gismondo, dottoressa e direttrice del laboratorio di microbiologia del Sacco di Milano, con la sua ultima profezia ha infranto il sogno di tutti. Caro Covid-19 il tuo V-Day pare essere ancora lontano. Dovrai accompagnarci fino all’autunno.

Questa non è una semplice profezia, si chiama comparazione dei dati. Se messi a confronto i tamponi positivi e il numero dei morti di quest’anno con quelli dell’anno scorso, non c’è da cantar vittoria:

  • tamponi positivi: nel 2020 1,2% contro il 2,1% del 2021;
  • morti causa Covid-19: nel 2020 75 contro gli 85 del 2021.

Altro aspetto da non sottovalutare è il percorso vaccinale dei cittadini. Infatti, secondo la Gismondo, ci sarebbe troppa differenza tra coloro che hanno ricevuto già la doppia dose di vaccino anti Covid-19 da quelli che invece ne hanno ricevuto una sola. Il dato, ovviamente è in negativo, il che vuol dire: stiamo rallentando.

 

Nessuna buona notizia all’orizzonte

Credo che, pur rimanendo sempre ottimisti e vaccinisti, sia saggio attendere l’autunno” ha dichiarato in un’intervista a il Fatto Quotidiano riportata da il Giornale la Gismondo.

Non si tratta di una profezia catastrofista, ma realistica e prudente. Il clima goliardico che sta avvolgendo il nostro Bel Paese sta facendo abbassare i livelli di attenzione e prudenza. Il che vuol dire maggiori rischi di contagio da Covid-19.

Non bisogna abbassare la guardia. Secondo quanto studiato dalla Gismondo, la vera svolta dalla pandemia da Covid-19 si avrà presumibilmente in autunno. Comunque solo se tutti faranno i bravi e se la campagna vaccinale proseguirà a ritmi incalzanti con prima, ma anche seconda dose.

FONTEil Giornale