dvbt2Il nuovo sistema DVBT2 per la trasmissione del digitale terrestre sta lentamente iniziando a diffondersi sul tutto il territorio nazionale. Grazie a questo protocollo si spera di risolvere i problemi di ricezione che spesso affliggono numerose zone del nostro paese. Il passaggio da vecchio sistema al nuovo DVBT2 è già iniziato da qualche tempo, ma non si concluderà prima del 2022.

Gli utenti che vivono nei territori in cui la migrazione è già avvenuta, per ricevere il segnale, dovranno dotarsi di un decoder apposito o, in alternativa, acquistare una TV che supporti il nuovo segnale. Con il passaggio al DVBT2 però arriva anche un’altra importante novità; sarà infatti possibile guardare i programmi del digitale terrestre direttamente dal proprio telefono senza ricorrere allo streaming.

DVBT2: la televisione pubblica sempre con se

 

Una volta completato il passaggio al DVBT2 sarà possibile guardare i canali del digitale terrestre sul proprio smartphone; per portare sempre con se i propri programmi preferiti sarà però necessario dotarsi di una speciale chiavetta. Il costo di questi accessori è di circa trenta euro, spesa che però viene compensata dalla possibilità di risparmiare sul consumo di dati per la navigazione in internet.

Grazie a questo strumento, facilmente trasportabile in tasca o in una ventiquattrore, sarà quindi possibile guardare in qualsiasi momento la televisione pubblica. Sarà sufficiente sintonizzare la chiavetta e collegarla al telefono. A questo punto non resta che attendere il completamento della transizione al protocollo DVBT2 per poter finalmente avere sempre con se tutti i canali disponibili sul digitale terrestre.