WhatsApp: come mai gli utenti abbandonano l'app disperati

Si legge ogni giorno di WhatsApp, applicazione di messaggistica che ormai monopolizza la vita e la comunicazione giornaliera di ogni utente. Non potrebbe essere altrimenti dal momento che questo grande colosso è diventato ormai un punto di riferimento. Sono davvero tantissimi cambi in cui può agire, come ad esempio anche quello business. Allo stesso tempo possono sorgere delle problematiche che spesso conducono gli utenti a pensare.

Da diversi mesi si parla incessantemente del nuovo aggiornamento che riguarda la privacy policy di WhatsApp. Proprio questa questione ha visto numerose persone abbandonare la piattaforma, la quale infatti vede la concorrenza crescere pian piano. Secondo quanto riportato però non sarebbero tanti i cambiamenti apportati da questo nuovo update, il quale è arrivato ufficialmente lo scorso 15 maggio. Almeno per il momento circa 80 milioni di utenti avrebbero deciso di passare a Telegram, principale applicazione rivale. Non sarebbe però solo l’aggiornamento privacy il motivo dell’abbandono di tante persone.

 

WhatsApp: ecco un altro motivo che spinge le persone ad abbandonare la piattaforma

Secondo quanto riportato, WhatsApp avrebbe perso qualche utente di troppo ultimamente. La motivazione non sarebbe riconducibile al solo aggiornamento della privacy policy, ma anche ad una piaga che persiste da tempo.

Purtroppo WhatsApp, essendo un’applicazione aperta a tutti, ospita anche alcuni utenti che di messaggiare proprio non hanno intenzione. Il loro scopo è inoltrare truffe e fake news, in modo da guadagnare indebitamente sulle spalle dei poveri utenti onesti. Questa situazione ha spinto moltissime persone a dire basta e a scappare via una volta per tutte.