contatoriCi sono tantissimi cittadini del nostro Paese che non hanno alcun piacere di pagare le tasse, ma nonostante questo sono comunque tenuti a pagarle per il semplice motivo che, altrimenti, non potrebbero fare accesso a delle funzionalità che sono il fulcro del funzionamento di un’abitazione.

Prendendo in considerazione questa premessa, sono comunque presenti molte persone che si aiutano mediante dei trucchetti che non sono per niente legali. Sono ormai tante le situazione dove tantissimi truffatori provano ad evitare il pagamento di tasse estremamente salate modificando i contatori di misurazione.

Infatti, proprio di recente a Roma sono state trovate diverse persone che andavano a modificare i loro apparati di misurazione. Nei loro confronti sono stati presi dei provvedimenti al quanto severi, e questo perché andavano a manomettere direttamente i contatori abbassando o azzerando il costo delle bollette. È indubbio il fatto che le aziende che hanno subito uno smacco maggiore sono state Enel e Acea.

 

Contatori modificati: persevera la truffa del magnete

La tecnica che viene usata più di tutte è quella del magnete, che consiste essenzialmente nel posizionamento di un magnete di grosse dimensioni sopra o di fianco il contatore. Dopo di questo, lo strumento rallenterà o bloccherà i giri dell’apparato di misurazione. In questo modo, i consumi segnalati saranno ovviamente più bassi in confronto a quelli che verrebbero fatti normalmente.

La situazione è andata a peggiorare sensibilmente quando sono stati trovati in dotazione alle aziende che si occupavano di installazione degli apparati degli oggetti alquanto inusuali. Infatti, si parla di misuratori, rilevatori e punzonatori, i quali servivano ad effettuare direttamente delle manovre sui contatori.