dvbt2-digitale-terrestre-smartphoneLa transizione al nuovo digitale terrestre, con il protocollo DVBT2, è già iniziata. Da qualche tempo infatti il segnale ha iniziato il suo progressivo passaggio al nuovo tipo di trasmissione; le operazioni dovrebbero completarsi entro il 2022 su tutto il territorio nazionale.

Pe ricevere il segnale DVBT2 bisognerà dunque dotarsi di un televisore che supporti il nuovo protocollo o, nel caso in cui non si volesse cambiare TV, di un decoder esterno. Grazie alla transizione dovrebbero essere risolti i problemi che affliggono alcune parti di Italia ma non solo. Grazie al nuovo sistema infatti sarà anche possibile godere del palinsesto dei canali del digitale terrestre direttamente dallo smartphone; contrariamente a quanto possiate pensare però, non stiamo parlando di streaming.

DVBT2: il digitale terrestre sullo smartphone, sempre con se

 

Grazie al DVBT2 sarà possibile, grazie ad un semplice strumento, guardare i propri canali preferiti direttamente sul cellulare. Per riuscirci sarà sufficiente acquistare una particolare chiavetta che si sintonizza con il decoder o la TV. Il costo di queste chiavette si aggira intorno ai 30 euro, ma la spesa, tutto sommato, è una spesa che vale la pena di fare.

Grazie a queste chiavette infatti, contrariamente a quanto accade con lo streaming, non si consumeranno in alcun modo i Giga del piano tariffario. Un risparmio non indifferente, specie se si è soliti viaggiare molto e non si vuole consumare in poco tempo i Giga che dovrebbero invece durare per tutto il mese. Un’occasione davvero ghiotta, soprattuto se la vostra zona ha già subito la transizione al DVBT2.