Truffe banche

Ancora una volta le truffe tornano a fare paura ai correntisti delle principali banche italiane. I clienti che hanno un conto operativo con BNL, Unicredit e Intesa Sanpaolo devono prestare particolare attenzione ai vari tentativi di phishing messi in atto da malintenzionati e cybercriminali della rete.

 

Banche, il pericolo costante per i clienti BNL, Unicredit, Intesa

La maggior parte delle truffe legate alle banche italiane deriva da mail e gli SMS fasulli. I clienti di BNL, Unicredit e Intesa Sanpaolo sono contattati da finti assistenti degli istituti di credito con comunicazioni fasulle. Il messaggio di queste comunicazioni fasulle riguarda in alcuni casi la possibile del conto o in altri la fatturazione di spese non effettuate. Gli utenti, nell’una e nell’altra circostanza, sono invitati a cliccare su un link in calce alla comunicazione.

Cliccando sul link, i lettori si espongono ad una serie di rischi. Il primo obiettivo dei malintenzionati è quello di mettere le mani sulle informazioni riservate dei clienti BNL, Unicredit, Intesa. Questi dati saranno inviati a call center oppure ad altri istituti di pubblicità.

Attenzione anche alla possibile attivazione in automatico di servizi a pagamento. Proprio a causa di questi messaggi legati alle banche italiane, tanti clienti di TIM, Vodafone e WindTre hanno perso gran parte del loro credito.

Il pericolo maggiore per gli utenti Unicredit, BNL, Intesa è quello relativo ai risparmi. Alcuni malintenzionati hanno la possibilità di accedere attraverso mail fake ed SMS truffa alle credenziali home banking delle vittime. In tale circostanza, il rischio di perdere il proprio credito su conto corrente è molto alto.