truffe-guida-definitiva-come-non-cadere-vittima-smishing

Continuano le truffe online che mettono in pericolo i risparmi dei clienti di alcune banche che utilizzano i servizi Home Banking. Tra i metodi più diffusi dai cybercriminali, per mettere a segno le truffe online, c’è lo smishing. Vediamo insieme di cosa si tratta e perché è così pericoloso. Inoltre vi forniremo consigli pratici in modo da avere una guida definitiva per non caderne vittima.

 

Smshing: una delle truffe online più pericolose di sempre

Molti, che non sono esperti di cybersicurezza o che non bazzicano articoli che parlano di truffe online, si staranno chiedendo che cos’è lo smishing. Risponde a questa domanda Kaspersky, azienda leader nella produzione di software per la sicurezza:

La parola smishing deriva dall’unione di SMS, ovvero i messaggi di testo che si inviano tramite cellulare, e phishing, cioè truffa. Quando i cybercriminali fanno phishing, inviano e-mail fraudolente che cercano di ingannare il destinatario inducendolo a far aprire un allegato pieno di malware o ad aprire un link dannoso. Lo stesso avviene per lo smishing, che semplicemente usa gli SMS al posto delle e-mail“.

Adesso che abbiamo visto di cosa si tratta, cerchiamo di capire chi sono le principali prede dei cybercriminali che realizzano truffe in stile smishing.

 

Quali sono le prede preferite dallo smishing

Ad essere privilegiati da queste truffe sono proprio i clienti di diverse banche che sono soliti operare attraverso l’Home Banking. Questo servizio permette all’utente di controllare in qualsiasi istante il saldo del suo conto corrente oltre a effettuare operazioni di pagamento e/o investimento senza recarsi fisicamente in banca.

Tuttavia, se questo servizio è comodo e veloce, è altrettanto vero che gli hacker sono sempre pronti a truffare questi utenti cercando di carpire le loro personali credenziali di accesso. Questo non solo per ledere la privacy, ma soprattutto per appropriarsi del loro denaro.

 

Una guida pratica per non cadere nello smishing

Come si può evitare di cadere nello smishing e quindi rischiare di perdere se non tutti, parte dei propri risparmi? Ecco alcuni consigli che possono essere una guida definitiva o una sorta di prontuario contro le truffe online:

  1. nessuna banca o istituto commerciale invia un SMS chiedendo di aggiornare i propri dati personali tra cui informazioni di conto o conferme di codici vari;
  2. diffidare degli SMS contendenti messaggi di allarme come avvisi sulla sicurezza, urgenti riscatti per dei coupon e offerte a tempo;
  3. mai cliccare su link o numeri di telefono di cui è incerta la provenienza. Meglio esitare che finire in pasto alle truffe online;
  4. attenzione ai numeri di telefono sospetti, nascondo sicuramente delle truffe.
FONTEKaspersky