diesel

Il mondo delle automobili nell’ultimo anno ha assistito ad un’ascesa a tratti prepotente delle auto elettriche, le vetture ad elettroni infatti hanno saputo conquistare una fetta del mercato propria, convincendo gli utenti a suon di prestazioni ed affidabilità aiutate anche da figure illustri come Elon Musk, il CEO di Tesla infatti, forte della sua politica contro l’inquinamento, spinge molto verso le vetture green.

Ciò non toglie però, che dati alla mano, le vetture che predominano sul mercato in lungo in largo siano ancora quelle ad alimentazione tradizionale, basti pensare infatti che, di tutti i bonus banditi in favore dell’acquisto di auto meno inquinanti, quelli a terminare prima siano stati quelli in favore delle auto Euro 6, nel dettaglio quelle diesel, ancora ritenuta scelta d’elezione da parte degli automobilisti, scopriamo insieme perché.

 

Tanti motivi accomunati

I motivi dietro questa scelta sono molteplici, fanno capo però ad un unico denominatore comune, quello economico, le auto elettriche infatti, in quanto basate su una tecnologia decisamente più recente, presentano dei costi anche più elevati, da quello di listino a quello di manutenzione, problema che invece i più anziani ma anche più collaudati motori diesel non presentano.

A tutto ciò bisogna aggiungere anche la questione alimentazione e carburante, le colonnine per fare il pieno di elettroni son o infatti meno densamente distribuite rispetto alle stazioni di rifornimento, cosa che vi obbliga a calcolare bene gli spostamenti, soprattutto in caso di lunghe tratte onde evitare di ritrovarvi a corto nel momento sbagliato, un problema che anche in questo caso il diesel non presenta.