contatori modificatiIn un periodo in cui, malgrado le ripartenze, si vive ancora un momento di incertezza in molti tentano di tirare la cinghia anche con pratiche non proprio lecite come i contatori modificati. Grazie ad una serie di tecniche infatti è possibile manomettere il conteggio del contatore; in questo modo i consumi risulteranno più bassi di quanto siano in realtà.

Prima di procedere con la lettura però è bene ricordarvi che queste pratiche risultano totalmente illegali e sono perseguibili penalmente qualora venissero ravvisate. Questa pratica infatti causa un grosso danno alle compagnie, Enel e Aceca sembrano essere le più colpite; queste società vedono i propri guadagni abbassarsi malgrado un servizio di buona qualità.

Contatori modificati: come funziona la truffa

 

Le tecniche per manomettere e modificare i contatori sono tra le più disparate; una, ad esempio, prevede l’utilizzo di un magnete che altera il conteggio dei consumi. Questa truffa consiste, in modo molto banale per la verità, nel avvicinare un magnete al contatore; l’effetto della calamita altererà completamente il conteggio permettendo al proprietario di ridurre, o persino azzerare, i consumi di elettricità.

Sembra però che gli utenti non siano gli unici ad adottare queste tecniche per modificare i contatori. Alcuni operai che facevano parte di aziende che si occupavano di installare i contatori sono stati trovati in possesso di strumenti che permettevano la manomissione dei contatori stessi. Insomma la piaga dei contatori modificati continua a flagellare il nostro paese; in questo modo si crea un danno non indifferente a tutto il settore energetico, un danno che, alla fine, pagheranno i clienti stessi in termini di prezzi.