lupin-ladro-gentiluomo-tronare-netflixSta per terminare l’attesa per tutti i fan di Lupin il ladro gentiluomo. Come ormai tutti sapranno Netflix ha prodotto una serie che si ispira liberamente alle vicende del ladro. Ma facciamo prima un piccolo excursus storico del personaggio. Lupin nasce dalla penna di Maurice Leblanc nel 1905. Il personaggio poi torna alla ribalta grazie a Monkey Punch e al suo fumetto intorno alla fine degli anni ’60; ma ad elevarlo ad icona di livello mondiale sarà il cartone tratto proprio dal fumetto e distribuito a partire dal 1971.

Adesso a più di cinquant’anni dalla nascita del cartone, arriva la seconda stagione dell’adattamento prodotto da Netflix. La storia narra delle (dis)avventure di Assane Diop e del suo tentativo di vendicare il padre e riabilitarne il ricordo.

Lupin: ecco cosa aspettarsi dalla seconda stagione

 

Lo show tornerà sulla piattaforma di streaming a partire dal 11 giugno e riprenderà esattamente da dove si era interrotto. Si ripartirà dunque dalla fine della prima stagione e dal rapimento del figlio di Assane. A questo poi va aggiunta la scoperta della vera identità del misterioso ladro da parte della polizia. Insomma la situazione è critica e siamo sicuri che la tensione non potrà che aumentare nel corso della stagione.

LA serie Netflix si prepara dunque a vivere un momento di grandissima suspense, in cui si potrebbe addirittura arrivare allo scontro con l’antagonista. Per scoprire come andrà a finire non vi resta che attendere l’11 di giugno, tra poco meno di due settimane potremo finalmente scoprire quale sarà la sorte toccata ad Assane Diop.