Xiaomi Mi Band 6

Xiaomi Mi Band 6 rappresenta senza dubbio la smartband di punta del mercato weaable. Ben bilanciata dal punto di vista del rapporto qualità/prezzo viene scelta dal pubblico per la sua autonomia, la sua ergonomia ma sopratutto per le funzioni che la caratterizzano e la diversificano rispetto ai competitor ed alle precedenti generazioni di indossabili della stessa casa madre. La novità giunge per mano dello sviluppatore cinese che a partire dal nuovo firmware prevederà una funzione davvero inaspettata. Scopriamo subito come cambia il bagaglio funzionale di questo interessante prodotto.

 

Xiaomi Mi Band 6 si aggiorna dopo il cambio prezzo vantaggioso: ecco le ultime novità

Negli ultimi tempi le offerte per Xiaomi Mi Band 6 si sono intensificate con una curva di listino progressivamente abbasasatasi rispetto ai propositi iniziali. Chi ha scoperto questo dispositivo Xiaomi non ha fatto marcia indietro potendo inoltre contare su uno straordinario comparto software costantemente aggiornato. A partire da questo momento c’è anche un motivo in più per preferire questa soluzione.

Le ultime scoperte, infatti, parlano della possibilità di rispondere alle notifiche direttamente dal display dell’indossabile senza relegare il device al mero compito di “”visualizzatore di messaggi”.  La funzione è stata ravvisata nella nuova versione cinese della ROM con un vincolo limite attualmente imposto unicamente all’interazione con la messaggistica di tipo SMS. Ma presto la rosa delle interazioni con le app di messaggistica sarà estesa a tutte le app più famose come Telegram, WhatsApp, Messenger ed altre piattaforme digitali.

Una soluzione che avvicina di molto il wearaable di Xiaomi ad un moderno smartwtch multifunzione. In molti, a meno dell’utilizzazione di funzioni specifiche come la navigazione online e le app Android per Wear OS, potrebbero non sentire   la stretta necessità di prevedere l’acquisto di un costoso smartwatch. Questo per quel che concerne gli utilizzatori Android Niente da fare, almeno per il momento, per quel che riguarda invece gli utenti iOS. Restiamo in attesa di ulteriori informazioni, Nel frattempo diteci che cosa ve ne pare di questa novità.