Google, Android 12, update, beta, Xiaomi, OnePlus, ASUS,

Google ha confermato che Android 12 è entrato ufficialmente nella fase beta. Il major update del robottino, quindi, sta affrontando il periodo di prova direttamente con gli utenti e gli sviluppatori. Non appena la fase di test verrà superata, BigG rilascerà l’aggiornamento definitivo.

Durante questa fase di beta test, anche i vari produttori stanno lavorando per affinare il sistema operativo secondo le proprie esigenze. Molti dei principali OEM hanno rilasciato la versione di prova del software agli sviluppatori per ottimizzare tutte le app. Tra questi spiccano:

  • Asus (Zenfone 8, Zenfone 8 Flip)
  • Google (Pixel 3/3 XL, Pixel 4/4 XL, Pixel 4a, Pixel 5)
  • Nokia (X20)
  • OnePlus (OnePlus 9, OnePlus 9 Pro)
  • OPPO (Find X3 Pro)
  • Realme (Realme GT)
  • SHARP (AQUOS R6)
  • TCL (TCL 20 Pro 5G)
  • Tecno (Camon 17)
  • Vivo (iQOO 7 Legend)
  • Xiaomi (Serie Mi 11, Serie K40+)
  • ZTE (Axon 30 Ultra)

Guardando questo elenco, possiamo affermare che tutti questi device saranno certamente aggiornati ad Android 12. I rispettivi produttori sono già al lavoro per ottimizzare il sistema e renderlo disponibile non appena pronto.

 

Gli OEM stanno lavorando per portare Android 12 sui propri device

Tuttavia, molti produttori stanno lavorando su Android 12 senza averlo comunicato ufficialmente. La lista dei device che saranno aggiornati con il nuovo sistema operativo di Google potrebbe allungarsi nel corso delle prossime settimane.

Non preoccupatevi se il vostro dispositivi non rientra tra quelli citati. Se siete in possesso di un device di nuova generazione, quasi sicuramente riceverete l’aggiornamento. Inoltre, i produttori tendono a garantire due anni di aggiornamenti, quindi anche gli smartphone della generazione precedente riceveranno l’update.

Se invece il vostro dispositivo è più datato, allora l’aggiornamento dipenderà esclusivamente dalla volontà del produttore. Tuttavia, restiamo in attesa di maggiori dettagli da parte dei singoli OEM e di Google per scoprire le novità ancora nascoste di Android 12