IPTV e Sky: se avete quest'abbonamento rischiate una multa salata

La stagione calcistica ora arrivata al termine lascia una serie di novità in vista del futuro prossimo. Come noto, a partire dalla fine dell’estate, il calcio sarà diviso in maniera quasi omogenea dalle diverse pay tv. Sky avrà l’esclusiva della Champions League e dell’Europa League, mentre DAZN porterà sugli schermi tutta la Serie A. La divisione dei diritti già ha scaturito una riaccensione dell’IPTV.

 

IPTV, si riaccende lo streaming ma i rischi sono altissimi

Lo streaming illegale torna ad essere popolare in un’ottica di risparmio per i clienti. Gli abbonati che guardano a questa via però tendono a non valutare quelli che sono i normali rischi.

I clienti che si affidano all’IPTV sono esposti ad una serie di numerose truffe. Dato che i contatti con i malintenzionati che sponsorizzano lo streaming illegale sono spessi portati avanti su WhatsApp e Telegram, non è raro pagare un servizio cui poi non sarà garantito nulla in cambio.

Occhio anche alle multe. In base alle attuali disposizioni, i trasgressori rischiano una sanzione massima dal valore di 30mila euro con il rischio della reclusione sino a tre anni per i recidivi.

L’IPTV non è garantito soltanto dal servizio dei pezzotti. I clienti talvolta accedono allo streaming illegale senza un ticket regolare a Sky e DAZN anche con la tecnologia VPN. 

Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.