smartphoneAvere uno smartphone di questi tempi è davvero fondamentale. Infatti, attualmente, sarebbe davvero un qualcosa di improponibile immaginare una giornata intera senza l’utilizzo di questo importante dispositivo. Ciò che sta creando veramente tanto interesse negli ultimi tempi sono i cellulari “vecchi”, ossia quelli che non dispongono di funzioni che hanno i dispositivi top di gamma. Questo perché, forse non sapete, possono valere davvero una fortuna.

Sono davvero tanti i collezionisti che farebbero qualsiasi cosa per riuscire ad ottenere anche solo uno di questi modelli, ciò perché, come detto anche prima, possono valere molto denaro poiché sono estremamente rari. Andiamo a scoprire di seguito di quali smartphone stiamo parlando.

Smartphone vintage: i modelli che i collezionisti cercano maggiormente

Le funzioni che hanno questi modelli sono davvero molto limitate, infatti ci sono solamente messaggi semplici di testo e chiamate vocali. Quest’ultime erano spesso particolarmente efficienti. In più, una componente che oggi viene usata moltissimo ma che prima rimaneva praticamente intatta è sicuramente la batteria. Questo accade per il semplice motivo che ai tempi non erano presenti applicazioni e sistemi operativi, quindi il componente veniva utilizzato molto meno. Ora però è giunto il momento di presentare gli smartphone del passato che oggi possono valere un mucchio di denaro:

  • Ericsson T28 (valore 100 euro);
  • Nokia 8810 (valore 100 euro);
  • Nokia 3310 (valore 150 euro);
  • Motorola Razr V3 (valore 150 euro);
  • Motorola StarTAC (valore 150 euro);
  • Nokia E90 Communicator (valore da 200 a 500 euro);
  • Nokia 9000 Communicator (valore 500 euro);
  • Mobira Senator (valore 1000 euro);
  • Apple iPhone 2G (valore da 400 a 1000 euro);
  • Motorola DynaTAC 8000x (valore 1000 euro).