Al giorno d’oggi internet fa parte di quei pilastri fondanti di tutto il mondo, il web infatti consente di azzerare le distanze e risulta di primissima importanza in una molteplicità di aspetti della vita di ogni nazione, da quello economico a quello sanitario, basti pensare che ogni giorno grandi quantità di dati scientifici vengono diffusi in rete su banche dati condivise per permettere la loro analisi.

Ciò ha reso internet da una semplice maglia di connessione, un bene primario per permettere al mondo di girare, ma vi siete mai chiesti cosa succederebbe se ad esempio l’intera rete globale andasse down per un giorno intero, per 24 ore esatte ? I danni sarebbero mostruosi.

Merchant Machine, società inglese che si occupa di pagamento ha provato a quantificarli, dando una stima del danno economico conseguente ad un attacco informatico che andrebbe ad azzerare le connessioni per 24 ore.

 

Più sono grandi più fanno rumore quando cadono

Quello che è emerso è che il danno globale che si andrebbe ad avere a seguito di un down della rete sarebbe di circa 2,1 miliardi di dollari l’ora, cosa che in 24 ore si tradurrebbe in più o meno 51 miliardi di dollari volatilizzati.

Secondo gli esperti il danno per ogni nazione sarebbe direttamente proporzionale alla mole di economia che il paese muove, ad esempio l’America subirebbe un crollo di circa 306 milioni di dollari, seguita a braccetto dalla Cina con 245 milioni per ogni ora di down, l’Italia si ferma invece ad una cifra più “modesta”, circa 19 milioni l’ora.

Ovviamente il down della rete non colpirebbe solo gli stati fisici, ma anche le società, seguendo la stessa regola che abbiamo sottolineato per gli stati, infatti Amazon subirebbe una caduta di circa 40 milioni di dollari l’ora, mentre Alphabet accuserebbe danni per circa 20 milioni di dollari l’ora.