Bitcoin su un'isola caraibicaL’isola caraibica di Bequia si è sempre accontentata di non ricevere troppe attenzioni. Presto le cose potrebbero cambiare. Un giovane imprenditore sta progettando la prima comunità basata esclusivamente sui Bitcoin proprio a Bequia.

Storm Gonsalves prevede di costruire 39 ville lussuose, oltre a bar, negozi, ristoranti e un club, tutti luoghi in cui i residenti accetteranno di utilizzare le criptovalute (inizialmente Bitcoin, ma saranno ammessi anche Bitcoin Cash, Ethereum e Dogecoin). Il prezzo delle ville varia da 1,1 milioni a 2,3 milioni, in una qualsiasi delle valute digitali.

“Bequia è sempre stata una specie di isola dei marinai, dove vai per allontanarti da tutti, senza Internet, è quasi come essere su un’isola deserta. Per le persone della mia generazione è un po’ diverso, vogliono l’avventura, ma vogliono anche il Wi-Fi veloce, questo è ciò che stiamo cercando di ottenere.” L’isola a forma di S, la seconda più grande delle Grenadine, si trova a sud di St Vincent ea nord di Mustique. Ora è destinata a diventare un esempio nel mondo delle criptovalute. Si parla già di Bitcoin Island.

Bequia: l’isola caraibica che si sta trasformando in una comunità basata sui Bitcoin

Gonsalves si è ispirato ad una casa che il suo mentore ha acquistato da David Bowie. I Caraibi sono costellati di resort e comunità esclusivi, ma Gonsalves vuole fare qualcosa di decisamente diverso. “Mi sono reso conto che le persone che detengono portafogli in criptovalute non hanno davvero un modo concreto e semplice per spenderli. Il mercato delle criptovalute ha un valore di circa 2 trilioni di dollari, è un mercato che non puoi ignorare”. Ha anche dichiarato di non essere scoraggiato dalle oscillazioni imprevedibili che caratterizza il valore di ogni criptovaluta.

“Pagare in bitcoin sarà semplice come spendere contanti o usare una carta di debito. Una volta ricevuta la fattura, il preventivo in Bitcoin sarà valido per 15 minuti. Dopo quei 15 minuti di tempo per confermare la transazione, non dovremo preoccuparci della volatilità. Ho trascorso gran parte della mia infanzia a Bequia, quindi sono una persona conosciuta lì. Tutti sull’isola ci hanno sostenuto per questo progetto.”