FacebookFacebook viene costantemente messa in discussione per la sua propensione ad impicciarsi degli affari degli altri. Il social network più famoso ed utilizzato al mondo non è certo un campione di privacy dopo gli ultimi fatti ma presto potremmo essere noi a diventare dei “perfetti impiccioni”.

Dopo un primo periodo di prova nella città di Calgary, in Canada, la creazione di Zuckerberg inizia a gettare la basi per una più ampia utilizzazione della funzione Neighborhood negli USA in attesa che si possa assistere ad un rilascio su base globale. Ecco in cosa consiste l’ultima novità di casa Facebook.

 

Facebook lancia Neighborhood per conoscere nuovi amici nelle vicinanze

Facebook Neighborhood consentirà di utilizzare una nuova sezione dell’app utile per conoscere nuovi amici. Chi si trova in una determinata località può di fatto ampliare la sua cerchia di conoscenze socializzando e condividendo fatti/avvenimenti. Particolarmente utile per scambiare informazioni in loco per attività e locali pubblici con i membri che andranno a popolare un vero e proprio quartiere virtuale.

La funzione è aperta a tutti coloro che hanno compiuto la maggiore età ed è attualmente attesa negli Stati Uniti dopo un trionfale esordio nel territorio canadese. Per l’iscrizione è necessario configurare un profilo Facebook alternativo al cui interno si trovano le indicazioni preferenziali per interessi specifici ed una descrizione personale che aiuti i “vicini” ad ottenere ulteriori informazioni in comune.

I gruppi si andranno a creare nell’apposita sezione con gli admin di gruppi preesistenti che possono integrare l’utenza ai nuovi gruppi Neightborhood. Una funzione opzionale con l’utente che potrà spontaneamente scegliere di aderire usando i dati condivisi nelle pagine al costo di annunci pubblicitari mirati.