banche unicredit

Corrono ancora senza freni i tentativi di truffe che interessano i clienti e i correntisti delle principali banche italiane. Nel corso di queste settimane, tanti clienti di BNL, Unicredit, Intesa Sanpaolo sono stati esposti ad una serie di tentativi phishing con malintenzionati e cybercriminali in prima linea.

 

Truffe banche, pericoli per i clienti BNL, Unicredit, Intesa Sanpaolo

I correntisti delle principali banche italiane devono prestare molta attenzione alla ricezione di mail e SMS fasulli. I truffatori attaccano i clienti di BNL, Unicredit e Intesa Sanpaolo con messaggi finti inerenti la chiusura del proprio conto o anche spese non realmente effettuate con carta di credito o di debito. Attraverso questi messaggi, l’obiettivo principale dei malintenzionati è quello di invitare i lettori a cliccare su alcuni link in allegato all’SMS o alla mail fake.

Gli obiettivi dei malintenzionati per le truffe alle principali banche italiane sono molteplici. In primo luogo, il primo grande risultato è l’accesso alle informazioni riservate dei clienti BNL, Unicredit, Intesa. Le informazioni ottenute dai cybercriminali saranno poi rivenute a call center o aziende terze.

Attenzione anche al secondo grande pericolo, l’attivazione in automatico di servizi a pagamento. Proprio nel corso delle ultime settimane, molti clienti di TIM, Vodafone e WindTre hanno perso gran parte del loro credito proprio a causa di SMS fasulli sulle banche

Lo scopo principali dei malintenzionati resta comunque l’accesso ai risparmi. Sfruttando i link delle mail e degli SMS fake, talvolta, i truffatori riescono ad accedere anche alle credenziali home banking delle vittime. In questo caso, il rischio di perdere soldi è molto alto.