tesla-incidente-mortale-freni
I resti di un altro incidente recente di una Tesla

Negli scorsi in Cina c’è stato un altro incidente mortale con come auto protagonista una Tesla. L’incidente di per sé è stato causato dall’irresponsabilità del conducente che stava andando a 160 chilometri l’ora in una strada dove il limite è 60. Il problema che viene attribuito all’auto riguarda piuttosto il funzionamento dei freni, qualcosa già visto in altri modelli del marchio.

I resti della Tesla sono stati presti dalle autorità e sono stati analizzati e hanno dimostrato che mezzo secondo prima dell’incidente la velocità era di 158 chilometri l’ora. La compagnia ha detto che sta collaborando con le autorità per capire cosa sia successo, se oltre alle responsabilità dell’uomo ci sia anche qualcosa che si può attribuire all’auto; ormai è consueto.

 

Tesla: il problema dei freni in Cina

Il problema dei freni è un argomento sentito in Cina per Tesla. Nelle scorse settimane è diventato virale il video di una donna che si lamentava in un concessionario del marchio saltando su un modello esposto perché la sua auto aveva riscontrato l’inconveniente in questione. Le autorità si sono schierate con la donna in questione così come quasi tutto il pubblico, anche perché si tratta di una cittadina cinese contro una società statunitense.

Nel 2020 in Cina si sono registrati 10 incidenti di Tesla in cui i veicoli sono risultati fuori controllo. Ora, 10 incidenti a fronte della popolazione normale di un paese sono pochissimi, considerando il paese di cui stiamo parlando il dato è minuscolo. Il problema è che il numero di Tesla in circolazione non è enorme e la preoccupazione è che ci siano problemi di progettazione piuttosto che colpe del conducente o forze esterne. Con le nuove tecnologie, spesso, si va sul piede di piombo anche quando non è necessario.