Suburra: niente paura, al posto di Alessandro Borghi arriverà il rapper Salmo

Se siete qui è perché questo titolo ha creato in voi una certa confusione. Sapete di cosa stiamo parlando? Forse sì, o forse no. Bene, tagliamo la testa al broccolo (“al toro” era troppo violenta come espressione) dicendo che innanzitutto Suburra non vedrà alcun rinnovo. Ma cosa c’entra allora Alessandro Borghi con Salmo? Continuate a leggere e lo capirete!

Suburra: Capotondi toglie ogni nostro dubbio

Da come avete potuto intuire dopo questo primo paragrafo, il rapper non prenderà il posto dell’attore in Suburra. In realtà Salmo approderà su un’altra piattaforma (Sky) con una serie nuovissima denominata Blocco 181. Perché abbiamo messo a confronto i due artisti? La risposta è semplice: sembra che Blocco 181 sarà il sequel di Suburra e Gomorra e il motivo è la stessa regia per entrambi.

Capotondi annuncia: “In Blocco 181 racconteremo una storia in cui i personaggi non fanno quello ci si aspetta da loro. In un mondo in cui si naviga a vista, in cui spesso l’orizzonte è coperto dalla nebbia, è impossibile seguire perfettamente la riga di mezzeria. I nostri protagonisti fanno di tutto per emanciparsi dalle famiglie, dai costrutti sociali, da loro stessi: un po’ per ambizione, per innamorarsi, o per guadagnare potere. Per cercare di essere felici. Ecco perché sono molto contento di far parte del team creativo di Blocco 181. Con Ciro Visco e Matteo Bonifazio, insieme alla produzione Sky Studios, stiamo immaginando e vogliamo realizzare una favola nera in cui domini l’inaspettato dell’animo umano: ciò che per me, da regista, è più interessante raccontare“.