smartphoneAttenzione agli smartphone che emettono radiazioni; il momento dell’acquisto di un telefono è molto importante e bisogna tenere in considerazione svariati fattori. La potenza dell’hardware, la solidità del software, la batteria sono solo alcuni degli aspetti da valutare; tuttavia ce ne uno che non viene quasi mai tenuto a mente. Stiamo parlando delle emissioni di radiazioni di un telefono. Uno studio ha infatti calcolato che circa il 90% degli utenti non si pone domande sulle possibili radiazioni che i device possono generare.

Le reazioni si misurano grazie al valore SAR (Specific absorption Rate), che stabilisce appunto quanta energia elettromagnetica, prodotta da un oggetto, può essere assorbita da un corpo umano. Ovviamente dei parametri minori corrisponderanno a una maggiore sicurezza del dispositivo.

Smartphone: ecco i telefoni che emettono più radiazioni

 

Rimanere esposti per lungo tempo a delle fonti di radiazioni infatti può essere dannoso per la salute; le radiazioni di uno smartphone non sono da meno. Va però specificato come la quantità di radiazioni prodotte da un cellulare, anche se più alte della norma, non possono causare seri pericoli alla salute. Scopriamo allora quali sono gli smartphone con i valori SAR più elevati.

 

  • Xiaomi Mi A1: 1,75 Watt per Kg
  • OnePlus 5T: 1,68 Watt per Kg
  • Huawei Mate 9: 1,64 Watt per Kg
  • OnePlus 6T:1,55 Watt per Kg
  • OnePlus 6T: 1,55 Watt per Kg
  • HTC U12 Life: 1,48 Watt per Kg
  • Honor 8: 1,15 Watt per Kg
  • Huawei P9 Plus: 1,48 Watt per Kg
  • Motorola Moto Z2 Play: 1,455 Watt per Kg
  • Xiaomi Mi Mix: 1,45 Watt per Kg
  • Huawei GX8: 1,44 Watt per Kg.