astrazeneca-nuovo-effetto-collaterale-ema

Purtroppo il vaccino di AstraZeneca sembra quasi essere maledetto. Tra problemi di produzione di dosi in massa e gli effetti collaterali, nello specifico i coaguli di sangue, la situazione è molto delicata. A peggiorare la situazione ci pensano le segnalazioni di un probabile altro effetto collaterale particolare pericoloso e inquietante.

Il regolatore europeo dei medicinali sta esaminando tutte le segnalazioni in merito. Si tratterebbe di un raro disturbo degenerante dei nervi delle persone che hanno ricevuto una dose del vaccino Covid-19 di AstraZeneca; il disturbo prende il nome di Guillain-Barre. Ovviamente questo sta causando nuove discussioni sui possibili effetti collaterali del trattamento.

Nonostante questa novità importante, l’EMA continua a sottolineare come questo vaccino sia sicuro e che i benefici superano di gran lunga i rischi. Effettivamente è così, ma è anche giusto che chiunque decida di farsi vaccinare con AstraZeneca abbia a disposizione tutti i dati del caso.

 

AstraZeneca: un nuovo effetto collaterale

Apparentemente la possibilità dietro a questo effetto collaterale non è esattamente nuova. L’EMA aveva individuato questa possibilità leggendo i dati di AstraZeneca relativi alla sperimentazione del vaccino. Proprio a causa di questo, l’ente aveva chiesto più dati in merito. Al momento non è chiaro neanche quanti siano i casi finora registrati.

Già in passato questa particolare malattia era stata collegata ad alcuni vaccini. Per esempio, nel 1976 un vaccino negli Stati Uniti aveva causato casi del genere. Anche nel 2009 per quanto riguarda l’influenza H1N1. In queste due occasioni i casi sono stati pochissimi, infinitesimali rispetto alle dosi somministrate e così sarà probabilmente con AstraZeneca.

FONTEReuters