truffe onlineI casi di truffe online ai danni dei clienti di alcuni dei principali istituti di credito continuano a destare preoccupazione. Tra le vittime più colpite da questo genere di truffe ci sono i clienti di Unicredit, Intesa Sanpaolo e BNL; ma questi sono solo alcuni degli istituti edito colpiti. Le truffe online che colpiscono i correntisti possono essere di diverso tipo a seconda del media utilizzato.

Tra quelli più diffuse non si può non nominare il phishing, lo smishing e il vishing, anche le truffe via call center. Benché cambi il modus operandi l’obiettivo finale è sempre lo stesso; mettere le mani sui dati riservati degli utenti in modo da poter poi accedere al loro conto corrente.

Truffe online: ecco le più diffuse e come proteggere i propri risparmi

 

Come detto queste truffe hanno tutto l’unico obiettivo mettere le mani sui dati personali dell’utente in modo da utilizzarli poi svuotarne il conto corrente. Prendiamo come esempio il phishing, una pratica che viene perpetrata con una semplice e-mail, adesso facendo riferimento ad un bonus o a un pagamento insoluto. All’interno dell’e-mail in cui la banca simula questa comunicazione, si troverà un link che sarete invitati ad aprire.

Se se doveste aprire il link in questione verrete portati su una pagina clone di quella del vostro istituto, inserendo qui vostri dati avrete dato completo accesso al vostro conto corrente. Per evitare di cadere in queste truffe online è sempre bene diffidare da questo genere di comunicazioni e rivolgersi immediatamente alla polizia postale per segnalare l’evento.