WhatsApp MOD

Le esigenze si fanno sempre più sentire e spesso ciò che cerchiamo nelle app di base non lo troviamo. Sembra strano, ma esiste un mondo di utenti a cui le funzioni di WhatsApp vanno strette. Chi si trova fra questi è capitato proprio nell’articolo giusto. Perché ora elencheremo le 3 migliori WhatsApp MOD ad oggi disponibili che arricchiscono l’app di messaggistica istantanea senza dover scegliere di abbandonarla per traghettarsi dalle concorrenti.

 

Ecco le 3 migliori WhatsApp MOD ad oggi disponibili

Prima di scoprire quali sono le migliori WhatsApp MOD ad oggi disponibili bisogna precisare una cosa. Queste sono app di terze parti compatibili con gli account della nota app di messaggistica, ma non ufficiali. Si tratta di APK specifiche per aggiungere funzionalità o superare limiti che l’app originale ha e non ha. Ecco quali sono le 3 migliori.

  1. GBWhatsApp. Si tratta di una delle WhatsApp MOD più apprezzate dagli utenti. Completa sotto tutti i punti di vista, permette di utilizzare più account contemporaneamente. Tra i vantaggi troviamo la possibilità di modificare l’aspetto grafico dell’app. Aggiunge, all’occorrenza, password per proteggere le chat. È supportata da tutti i device con Android installato e gli sviluppatori la aggiornano regolarmente. Infine, funzionalità fantastica, si possono inviare file e contenuti di qualsiasi formato e dimensione.
  2. FMWhatsApp è la WhatsApp MOD d’eccellenza per tutti coloro che hanno più account WhatsApp attivi e desiderano utilizzarli in un’unica app. In più supporta anche più numeri di telefono registrati per account. Incredibile inoltre è la possibilità di inviare file con dimensioni fino a 1GB.
  3. YoWhatsApp invece è la WhatsApp MOD per chi è attento all’estetica. Infatti non solo offre una delle grafiche più belle, ma permette anche un’esperienza estrema di personalizzazione. In più include un database davvero ricco di fantastiche emoji.

Tutte queste WhatsApp MOD si possono tranquillamente scaricare cliccando sul link specifico per ognuna o digitando il loro nome in qualsiasi motore di ricerca come Google. Ovviamente il consiglio, prima di procedere con il download, è quello di verificare la bontà dell’origine. Non è difficile incappare in qualche finta app come Clubhouse sponsorizzata recentemente su Facebook, ma che nascondeva un pericoloso malware.

VIAVia