blank

Il conto corrente è diventato ormai uno dei beni più importanti a disposizione di ogni utente, tramite o strumento bancario infatti, è possibile accedere ad un ampio mondo di possibilità in merito a spostamenti di denaro importanti, come richiedere finanziamenti oppure mutui.

Ovviamente c’è chi però il conto, preferisce usarlo come semplice deposito ove riversare i propri risparmi, anche di una vita, in modo da accumularli e proteggerli dai classici furti d’appartamento, in modo da investirli poi in un progetto più importante o semplicemente nelle vacanze.

Inutile stare a sottolineare che i soldi, attirano le attenzioni anche di soggetti poco raccomandabili, come truffatori e hackers, i quali, resisi conto dell’impossibilità di attaccare direttamente la banca, hanno deciso di puntare direttamente agli utenti, molto meno protetti rispetto ai vari Istituti Bancari, che vantano firewall alti chilometri e crittografie impenetrabili.

Questi attacchi prendono corpo nel phishing, una metodologia di truffa che porta l’utente a consegnare con le proprie mani i dati importanti, ovviamente sotto inganno.

SMS di truffa

blank

In questo caso il phishing prende corpo in un SMS spedito agli utenti e spacciato per una comunicazione ufficiale Intesa Sanpaolo, nel cui corpo testo si avvisa l’utente del blocco del conto corrente da risolvere cliccando su un link inserito più in basso.

È ovviamente palese che quel link è la piattaforma di furto dati designata, al suo interno infatti, è presente una falsa area clienti ove le vostre credenziali di accesso Internet Banking, verrebbero rubate in pochi secondi, con esiti indubbiamente infausti.

Il consiglio è sempre lo stesso, fate attenzione e siate scettici, dal momento che le banche non usano banali SMS per le comunicazioni importanti.