covid-19-vaccini-johnson-sospeso-effetti-collaterali

Attualmente sta aspettando in trepidante attesa l’arrivo di un nuovo vaccino per il Covid-19, quello di Johnson & Johnson. Quest’ultimo è un trattamento basato su un vettore virale esattamente come quello di AstraZeneca. Attualmente l’EMA, dopo l’approvazione del mese scorso, ha dovuto riprendere a rivedere i dati a causa della comparsa di effetti collaterali.

Questo specifico vaccino contro il Covid-19 è attualmente in uso negli Stati Uniti dove alcune persone a cui è stato inoculato il trattamento hanno sviluppato coaguli di sangue. Come nel caso di AstraZeneca, si temono collegamenti proprio tra il vaccino ed eventi trombotici. Per determinare tutto questo hanno ripreso l’analisi.

 

Covid-19: il vaccino Johnson & Johnson è pericoloso?

Nel giro di poche ore i casi sono aumentati negli Stati Uniti sono comparsi nuovi casi. Soltanto nello stato della Georgia sono sei le persone che hanno sviluppato coaguli di sangue e finora si parla di un solo morto. Lo stato in questione è il terzo che ha sospeso momentaneamente la somministrazione ci questo vaccino contro il Covid-19.

Il collegamento con gli effetti collaterali sarà sicuramente fatto, ma l’analisi va fatta anche per un’altra questione. Bisognerà capire l’incidenza della comparsa dei coaguli di sangue per determinare se i benefici superano i pericoli, proprio come nel caso del vaccino COvid-19 sviluppato dalla casa farmaceutica anglo-svedese AstraZeneca.

In Europa l’arrivo delle prime dosi del vaccino Janssen era previsto per la metà di aprile. A questo punto si suppone che il loro arrivo non porterà a un immediato utilizzo nei programmi vaccinali nazionali. Bisognerà attendere la risposta dell’EMA.

FONTECBS News