Auto elettriche

Il panorama automobilistico continua a puntare sulle auto elettriche e l’Unione Europea si è prefissa l’obiettivo di coprire tutte le esigenze industriali entro il 2025.

Ad annunciarlo, in una conferenza stampa a cui hanno partecipato anche il Commissario al Mercato Interno e il Ministro dell’Economia Francese, è stato il Vice Presidente della Commissione Europea, Maros Sefcovic. Ecco tutto quello che sappiamo.

 

Auto elettriche, l’UE vuole l’autosufficienza delle batterie entro il 2025

Si punta tutto sulla European Battery Alliance, lanciata quattro anni fa per raggiungere l’obiettivo imposto dal Green New Deal, ovvero il raggiungimento della neutralità di carbonio entro il 2050.

Entro il 2025, dunque, l’Unione Europea si aspetta di vedere la produzione di sette oppure otto milioni di batterie. Ovviamente sarà richiesto tanto impegno e corsi di formazione per lavoratori.

Il percorso è tutto in salita grazie all’investimento di 20 miliardi di euro in 12 Stati membri e la lavorazione di materie prime come nichel, grafite e litio, indispensabili per garantire l’autonomia delle batterie.

Ma non è tutto, perché l’Europa vuole fare in modo che le batterie prodotte siano le più sostenibili ed ecologiche possibile, adottando degli standard rigorosi per l’ambiente. In conclusione Sefcovic ha annunciato che lavorare con la Banca Europea per ottenere nuovi sfondi.

Per raggiungere gli obiettivi prefissati entro il 2025, infatti, serviranno almeno 50 miliardi di euro ed è quello che farà. Negli ultimi giorni è stato inoltre riportato di come l’UE vuole rendere le auto elettrice obbligatorie entro il 2030.

Abolita dunque la vendita di auto alimentate a benzina e diesel per ridurre l’inquinamento atmosferico, rendendo l’Europa climaticamente neutra. Tra i Paesi che hanno presentato l’istanza, l’Italia non si è ancora espressa.