BNL, Intesa, Unicredit

Attenzione alle truffe legate ai principali istituti bancari. Nel corso di queste ultime settimane tanti correntisti di BNL, Intesa Sanpaolo Unicredit hanno ricevuto una serie di messaggi fasulli con risvolti quanto mai pericolosi. Tanti malintenzionati della rete cercano di sfruttare proprio il metodo delle comunicazioni finte per dar vita ai loro tentativi di raggiro.

 

 

BNL, Intesa, Unicredit: SMS truffa e raggiri per migliaia di correntisti

I finti messaggi legati a BNL, Intesa e Unicredit sono invasi sia attraverso SMS sia attraverso i canali di WhatsApp. Sia nell’uno che nell’altro caso, questi messaggi sono caratterizzati da toni allarmistici. In alcune circostanze agli utenti viene prospettata la chiusura unilaterale del conto corrente, mentre in altre il pagamento di un acquisto mai effettuato.

L’obiettivo di chi si nasconde dietro questi messaggi è molto semplice: indirizzare il pubblico verso un link in allegato, con l’intento di esporre i lettori al tentativo di phishing. Grazie ad un semplice click sul link in allegato, i malintenzionati possono accedere alle informazioni personali dei correntisti Unicredit, BNL, Intesa o anche attivare sul loro profilo telefonico una serie di servizi a pagamento. 

Le segnalazioni degli utenti in questo senso sono moltiplicate: le stesse TIM, Vodafone e WindTre hanno evidenziato un forte aumento di richieste d’assistenza a seguito di servizi a pagamento attivati in automatico.

L’obiettivo principale dei malintenzionati resta comunque quello di rubare eventuali risparmi dei correntisti. In alcune circostanze, i cybercriminali riescono ad impossessarsi delle credenziali home banking dei correntisti BNL, Unicredit, Intesa. Queste credenziali saranno utili per effettuare movimenti monetari sul conto corrente delle vittime.