Amazon, Truffa, Phishing

Il più grande sito di e-commerce al mondo è senza ombra di dubbio Amazon, il colosso eretto da Jeff Bezos infatti, domina il mercato in lungo e in largo grazie ai propri servizi, basti pensare ad Amazon Prime e Prime Video, elementi che negli anni hanno contribuito a distruggere la concorrenza, elevando Amazon nell’olimpo delle piattaforme per il trading.

Ovviamente un nome così autorevole non può che essere anche un’ottima identità da usare per inviare mail truffaldine che appunto sfruttano il buon nome di Amazon per accaparrarsi la fiducia degli utenti, cercando ovviamente di privarli delle credenziali di accesso ai loro account ove sono registrate le preziosissime carte di credito usate per gli acquisti.

Si tratta di un fenomeno molto diffuso dal nome phishing, il quale può avvenire tramite vari modi, via SMS o e-mail ma il cui modus operandi è sempre lo stesso, ingannare l’utente invitandolo a compiere azioni.

Phishing Amazon

blank

Come potete ben leggere, la mail avvisa l’utente di una sospensione dell’account Amazon, per ragioni certamente lontane dalla realtà, invitandolo a intervenire e rispettando perciò il modus operandi di cui vi abbiamo già parlato.

Inutile stare a dire che, cliccando nel link indicato nella mail, il destino delle vostre credenziali finirebbe con l’essere segnato, con esiti a dir poco infausti.

Ovviamente Amazon prende le distanze da tutto ciò ed anzi si unisce alla lotta contro il phishing, ecco le dichiarazioni: “Lavoriamo duramente per proteggere l’esperienza di acquisto e vendita nei nostri negozi, inclusa la lotta alle truffe e alle varie forme di frode.
Abbiamo adottato misure preventive per rilevare comportamenti sospetti e abbiamo team che indagano e agiscono rapidamente.”