TikTok: quando un balletto alla guida del bus costa il posto di lavoro

Un balletto “innocente” e qualche video per TikTok possono recare dei seri problemi nel 2021, soprattutto se lo si fa in servizio come autista Atac. È proprio così, la 38enne con quasi 6mila follower se l’è dovuta vedere con l’azienda del trasporto pubblico della Capitale.

I video su TikTok parlano chiaro: la dipendente sta guidando un autobus con il quale sfiora i parapedonali sul ciglio della carreggiata all’altezza di una curva, per poi sterzare all’ultimo secondo. Il tutto accompagnato da emoticon, slogan e musica. Ciò è però costato caro alla tiktoker che è stata costretta a rimanere a casa senza stipendio, in attesa degli accertamenti che potrebbero anche portare al licenziamento.

TikTok: l’autista Atac tra Lipsync, balli e battute a tono

Su TikTok l’autista utilizza filtri come quello della maschera di Joker, lanciandosi poi in parodie in napoletano accompagnate da voci pre-registrate e canzoni neomelodiche di Gianni Celeste. «Ma fai l’estetista? No, faccio l’esorcista, se vuoi ti levo il diavolo che è in te!», recita davanti all’obiettivo. Parlando in romano si lascia poi sfuggire risposte fin troppo colorite: «Te chiami Emily? E che sei ‘na queens? Ma vattela a pijia’…». Insomma, avete capito.

Ferma al capolinea durante il servizio, punta la telecamera sulla portiera anteriore del mezzo. Purtroppo per lei, i video che realizza hanno raggiunto anche i dispositivi degli adulti arrivando ai titolari Atac. Tra le sue creazioni con un numero elevato di like: «Apr’ chiud’, apr’ chiude, apr’ chiud’… E che facimm’ o’ gioc’ delle tre carte?». A incitarla anche molti colleghi: «Stile, sei la mejo». Il tempo deciderà quale destino aspetta all’autista TikToker.