blankLucid Motors, la società di auto elettriche fondata da un ex ingegnere Tesla, afferma che lancerà il rivale della nuova Model 3 entro il 2025.

Peter Rawlinson, amministratore delegato di Lucid, ha dichiarato a Reuters che seguirà il percorso proposto da Tesla. Infatti, avvierà la produzione dell’auto di lusso per poi espandersi nel mercato di massa. “Per realizzare un’auto su larga scala è necessario più capitale, perché hai bisogno di una fabbrica più grande e più automazione”, ha affermato Rawlinson, ma ha aggiunto che “non vede l’ora di farlo”.

La prima auto elettrica di Lucid Motors, il modello Air, non è stata ancora prodotto ad eccezione di una prima bozza. Si prevede quindi di produrne una versione meno costosa nel 2022, seguita dall’auto sportiva “Project Gravity” nel 2023. “Il mondo ha urgente bisogno di auto ad un buon prezzo. Non possiamo farlo realisticamente per altri otto anni”.

Lucid Motors vs Tesla: nuove auto elettriche in arrivo per battere i modelli Model 3 e Model S

Lucid ha anche annunciato che si sarebbe unita ad un’altra società prima di diventare pubblica, Churchill Capital Corp IV, la SPAC gestita dall’investitore Michael Klein, con una capitalizzazione di mercato di 56 miliardi. Tuttavia, il percorso di sviluppo di Lucid non è facile. Gli analisti suggeriscono che con aziende come Volkswagen, Hyundai e Ford che offrono auto elettriche, potrebbe non esserci un mercato per Lucid nel prossimo decennio.

Rawlinson afferma che sei rinomate case automobilistiche hanno espresso interesse per la tecnologia proposta dell’azienda. Ciò potrebbe portare all’effettiva realizzazione di un’auto da circa 25.000 dollari nei prossimi tre o quattro anni. All’inizio di febbraio, Rawlinson ha affermato che Lucid Air rappresenterà una svolta nel mercato. Afferma che la tecnologia di propulsione dell’Air è la più efficiente che ci sia mai stata fino ad ora. Il modello Air è anche piuttosto veloce, a tal punto da battere la Model S e la Model 3 di Tesla. Tuttavia, Tesla sta già sviluppando nuovi modelli che potrebbero essere ancor più veloci.