carta d'identità elettronica

Abbiamo parlato abbondantemente della CIE, ossia la carta d’identità elettronica e del suo funzionamento. Invece, oggi, andremo a parlare di un argomento simile che affronta un altro tema molto importante, ossia quali documenti dobbiamo presentare all’ufficio anagrafe per presentare la richiesta. Naturalmente, è chiaro che la richiesta debba essere presentata all’ufficio del proprio comune di residenza. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

Carta d’Identità Elettronica: cosa fare per ottenerla?

Come accadeva con la carta d’identità tradizionale, che è ormai datata ovunque, anche quella elettronica ha bisogno di una fototessera che può essere tranquillamente presentata in vari formati: sia in formato cartaceo per la scannerizzazione, che in formato CD o su una memoria esterna. Ovviamente con ciò dovrà essere presentato anche un codice fiscale e la tessera sanitaria.

Quando l’operatore avrà con sé tutti i i dati, potrà successivamente procedere con la richiesta e la scannerizzazione delle impronte digitali. Inoltre, il cittadino avrà anche una ricevuta contente la prima parte del PIN e PUK della carta d’identità elettronica, mentre la seconda parte verrà inviata direttamente all’indirizzo di residenza dello stesso. In più, durante la procedura, si potrà indicare se si vuole donare gli organi o se si vuole indicare un indirizzo a cui essere avvisati sulla spedizione del documento.

Nel caso in cui è la prima volta che vi viene rilasciata la carta d’identità elettronica, sarà necessario esibire all’operatore comunale un altro documento d’identità, come ad esempio  la patente o il passaporto. Per il rinnovo basta il vecchio documento.