azoto

L’atmosfera terrestre è l’involucro di gas che riveste il pianeta Terra. Essa è costituita per il 78% da azoto, per il 21% da ossigeno e per la restante parte da argon, anidride carbonica e tracce di altri minerali. Proprio l’azoto, che risulta essere il componete presente alla più alta concentrazione, è un gas essenziale per la vita ed è considerato anche uno dei fattori principali indispensabili per l’origine o comunque per il primo sostentamento della vita sul nostro pianeta. Ma da dove proviene questo gas così importante presente nella nostra atmosfera?

A fornire una risposta a questa domanda è uno studio pubblicato sulle pagine della autorevole rivista scientifica Nature Astronomy. La ricerca in questione riporta la firma di un team di scienziati della Rice University. Per il loro lavoro, i ricercatori hanno analizzato le forme isotopiche dell’azoto prelevate da vari campioni di meteoriti ferrosi caduti sulla Terra. Dopo aver eseguito accurate e approfondite analisi, gli studiosi sono giunti alla conclusione che l’azoto deve essersi prodotto non solo in una regione del nostro Sistema solare, ma anche nella regione del disco protoplanetario interno.

Si tratta di un dato completamente nuovo poiché gli scienziati hanno da sempre teorizzato che quest’area interna fosse troppo calda affinché azoto ed altri elementi volatili simili si condensassero come dei solidi. Infatti, si credeva che l’azoto che oggi si trova sulla Terra non potesse provenire da questa regione interna e che provenisse solo dalle aree oltre Giove. Le prove prodotte da questo studio mostrano, invece, che questo gas che oggi si trova sulla Terra non proviene solo dalla regione oltre il gigante gassoso, ma anche dalla parte più interna del Sistema solare.