bonifico truffaAlcuni correntisti facenti parte dei circuiti bancari Unicredit e Sanpaolo hanno ricevuto la notifica diretta per l’emissione di un bonifico che accredita una bella somma di denaro sul conto corrente e sulla carta di credito.

Alcuni clienti insospettiti hanno voluto vederci meglio chiedendo delucidazioni ai rispettivi istituti ed alle autorità per poi scoprire che si è trattato per l’ennesima volta di una truffa. Nullo il coinvolgimento della banche che allo scopo di tutelare la propria clientela si sono prodigate nel diffondere l’allarme integrando opportuni messaggi di avvertimento all’interno delle aree sicure delle applicazioni. Ecco cosa è successo.

 

Il bonifico è in arrivo, ma non per noi: ecco cosa è accaduto di recente

Diretti responsabili della nuova frode del bonifico fantasma sono provetti hacker che hanno ben pensato di perseverare con il consueto phishing ai danni degli utenti. Colpiscono a caso inoltrando discutibili email ed SMS che fanno riferimento ad un presunto accredito immediato di somme di denaro sui conti personali. L’unica cosa da fare è quella di compilare un semplice questionario.

Nell’analizzare l’ultima frase bisogna prestare attenzione. Il form richiesto è un tentativo di estorsione che porta via sia dati personali sensibili che informazioni cruciali per l’accesso ai conti correnti online. Immettendo i codici segreti, le credenziali per le app e le proprie generalità si finisce per cedere sia la propria identità fisica che virtuale collegata alla banca.

Il metodo di difesa contro gli attacchi del bonifico truffa segnalato peraltro dalla Polizia Postale prevede la cancellazione della mail o del messaggio ed una pronta segnalazione del fatto alle autorità. Prima di intraprendere qualsiasi decisione è meglio informarsi bene in quanto il disastro economico è sempre dietro l’angolo. Meno di un minuto per svuotare il conto. Facciamo molta attenzione.