blank

WhatsApp è in assoluto il software di messaggistica istantanea più utilizzato al mondo, e quindi anche il più diffuso. Sempre nuovi utenti scelgono l’app ora facente parte dell’universo Facebook di Zuckerberg, nonostante alcuni limiti rispetto ad altre piattaforme come Telegram e Signal.

Eppure, esistono ancora delle funzionalità che non tutti conoscono, e che migliorano non di poco l’esperienza utente. Si tratta di piccole scorciatoie e possibilità contemplate dalla piattaforma per sfruttarla al massimo e avere a disposizione un proprio spazio di archiviazione dati. Come fare? Ve lo spieghiamo subito.

WhatsApp, due trucchi che miglioreranno la tua esperienza di utilizzo

Il primo trucco che vogliamo proporvi riguarda la possibilità di creare una chat dove inviare messaggi importanti, contenuti e media che si intendono tenere a disposizione e salvare (un po’ ciò che avviene in Telegram attraverso la sezione “messaggi salvati”).

Su WhatsApp non esiste l’opportunità di avere una chat personale, pertanto è necessario crearsela in maniera originale: basterà creare un gruppo aggiungendo un’altra persona, per poi rimuoverla. Si rimarrà così l’unico membro della chat e si potrà utilizzare quello spazio per archiviare dati e informazioni utili.

Il secondo suggerimento vale per i possessori di Android e richiede l’impiego di un’app esterna, ma risulta molto efficiente per inviare foto e immagini senza sottostare alla compressione automatica che WhatsApp opera sul file, al momento dell’invio. Tramite il software iBooks è possibile selezionare un’immagine dalla galleria per trasformarla in pdf, in maniera tale da preservare la definizione originale ed eludere il sistema di riduzione automatica del peso del file.