Unicredit, SanPaolo e BNL

Continuano i tentativi di truffa aventi per protagonista i conti correnti bancari. Anche in queste settimane, i clienti di BNL, Unicredit ed Intesa Sanpaolo devono prestare molta attenzione a non cadere nella trappola di alcuni malintenzionati che inviano SMS fasulli proprio con l’intento di ingannare un numero quanto più alto possibile di persone.

 

BNL, Intesa, Unicredit: i messaggi che mettono in pericolo gli utenti

Gli SMS truffa per i correntisti sono molto subdoli. Fingendosi tecnici di BNL, Unicredit o Intesa Sanpaolo, i cybercriminali della rete attirano l’attenzione dei lettori con comunicazioni inerenti cambi contrattuali, come ad esempio quelli sulle norme per i pagamenti online PSD2.

Questa tipologia di messaggi ha in allegato un link su cui gli utenti sono invitati a cliccare. E’ proprio al link che i correntisti BNL, Unicredit, Intesa Sanpaolo devono fare attenzione, dato che si potrebbero nascondere tentativi di phishing. 

In alcune circostanze, basta un semplice click sul link per condividere i propri dati personali con i malintenzionati. Ancora peggiore, poi è l’evenienza relativa ai servizi a pagamento. Proprio a causa di queste truffe via SMS, tanti utenti di TIM, Vodafone, WindTre durante le precedenti settimane hanno riscontrato problemi con il proprio credito residuo.

Questi SMS però devono essere evitati, anche per non trovarsi poi nei guai con i propri risparmi. Talvolta, è proprio attraverso tali SMS fasulli che i cybercriminali riescono ad ottenere le necessarie credenziali per l’home banking. Ovviamente, con la condivisione non voluta dei dati per l’home banking è anche possibile essere derubati.