Nuovi problemi provengono dalle chiamate dei call center fasulli, che inducono gli utenti ad annullare la propria offerta e ad aderire a nuove compagnie telefoniche per rubare i loro dati.

La vicenda si è verificata di frequente in questo periodo, e molti utenti sono caduti vittima di queste truffe: la chiamata arriva da un sedicente operatore, che si presenta come un incaricato dell’azienda, e da lì l’utente è portato a credere alle affermazioni che seguono.

Meglio essere sempre diffidenti: ora vi spieghiamo cosa può accadere in questi casi.

Call Center, diffidate da chi vuole farvi cambiare operatore

In queste settimane numerosi utenti stanno ricevendo telefonate da persone che millantano di essere impiegati Tim, Vodafone, WindTre: di fatto, non sempre specificano subito il proprio operatore di riferimento, ma lo chiedono prima a voi, così da poter regolare la propria risposta sulla base del vostro feedback.

Dopo di che vi avvisano dell’imminente rimodulazione dell’offerta, avvertendovi di un aumento piuttosto importante nei costi – solitamente nell’ordine di 20 o 30 euro di differenza, così da predisporvi a voler abbandonare il vostro operatore.

In seguito, vi chiedono se volete effettuare quindi il recesso, e alla vostra risposta affermativa vi avvisano che a breve sarete ricontattati da un collega per ottenere una promozione più vantaggiosa.

Effettivamente, qualche minuto dopo la fine della chiamata il vostro telefono squillerà nuovamente: è il presunto collega, che vi proporrà una nuova offerta e vi dirà che, essendo riservata esclusivamente a voi, può essere attivata solo in quel momento in chiamata.

In questo modo, potranno ottenere da voi informazioni sensibili e dati personali, fino addirittura a riuscire a strapparvi i dati del vostro conto per addebitarvi le spese della nuova promozione.

Massima attenzione, dunque: se ricevete simili chiamate, è sempre meglio rivolgersi in un negozio fisico o controllare online l’esistenza delle promozioni che vi propongono. Altrimenti, contattate il vostro operatore di riferimento riportando l’accaduto.