Dopo il lancio roccioso di Cyberpunk 2077 a dicembre, lo sviluppatore CD Projekt Red ha rilasciato una dichiarazione del co-fondatore dello studio Marcin Iwinski in cui offre una spiegazione personale di ciò che è accaduto nei giorni precedenti l’uscita del gioco.

Fanno luce su come possa esserci stata una tale disparità tra le versioni PC e console. Il team ha anche accennato a quando saranno pronte le versioni complete di nuova generazione.

Ecco la dichiarazione di Iwinski

“Nonostante le buone recensioni su PC, la versione per console di Cyberpunk 2077 non ha soddisfatto lo standard di qualità che volevamo che soddisfacesse. Io e l’intero team dirigenziale siamo profondamente dispiaciuti per questo, e questo video è di me che ne riconosco pubblicamente”, Iwinski disse.

“Per favore, non criticare nessuno dei nostri team per quello che è successo. Sono tutti incredibilmente talentuosi e laboriosi. Io e il consiglio siamo i decisori finali, ed era nostro compito rilasciare il gioco. Anche se, credetemi, non abbiamo mai e poi mai pensato che accadesse qualcosa del genere. Vi assicuro che faremo del nostro meglio per riconquistare la vostra fiducia. ”

Iwinski procede approfondendo i problemi specifici con le versioni per console di ultima generazione di Cyberpunk 2077. Ha detto che la natura tecnicamente complessa del gioco ha portato ad alcuni problemi.

In particolare, ha detto che il “principale colpevole” per i problemi era legato a come il team ha dovuto migliorare costantemente il sistema di streaming in-game per le console di vecchia generazione. La larghezza di banda del disco rigido delle console last-gen era una sfida costante per lo sviluppatore.