Azioni Unicredit e titolo Mps in rally nella seduta del 6 gennaio a Piazza Affari. Le due banche scambiano al rialzo, registrando guadagni importanti e balzi di oltre il 4%.

Le novità sulla potenziale fusione tra Unicredit e Mps

Unicredit e Mps si mettono in mostra oggi a Milano, spingendo l’acceleratore negli scambi ed evidenziando rialzi importanti. Al momento in cui si scrive le azioni Unicredit corrono e guadagnano il 4,96% a 7,87 euro. Andamento simile per il titolo Mps, in volata a 1,15 euro con una crescita del 4,74%. I motivi sono da ricercare in nuove speculazioni su una delle più importanti operazioni bancarie – ancora potenziale – dell’anno: la fusione tra l’istituto milanese e la banca di Siena.

Nello specifico, stando a quanto riportato da Il Messaggero e Milano Finanza, Jean Pierre Mustier, ad uscente di Unicredit, starebbe accelerando per un memorandum di intesa con il MEF (che ha il 64% di Mps) per trovare una soluzione di base per la fusione quando lui lascerà l’incarico ad aprile. Ci sarebbe una proposta per una fusione cosiddetta small, ovvero individuare circa 300 filiali della banca senese da poter accorpare a Unicredit.

Un compromesso, che per la società milanese significherebbe anche la conferma di 2,5 miliardi di euro di Dta (crediti fiscali) e di altrettanti come aumento di capitale come stabilito da Mps, oltre a una linea di capitale da 1 miliardo. L’istituto otterrebbe, così, 6 miliardi di euro in dote, sufficienti per la neutralità di capitale richiesta da Mustier per avviare la fusione. Per ora, il tutto è speculazione e non certezza.

La strada è ancora lunga e complessa per il dossier, considerando anche le ostilità politiche sull’operazione da parte dei pentastellati. Intanto, una fusione più graduale potrebbe piacere, visto le azioni Unicredit e Mps in rally oggi.