Iliad

Come anticipato anche negli scorsi giorni, il 2021 sarà un anno strategico per la crescita futura di Iliad. Il provider francese dopo aver certificato la sua presenza nel campo della telefonia mobile, ha intenzione di offrire ai suoi clienti sempre più servizi. Già in questi ultimi giorni è partito il lancio delle reti 5G. Proprio la presenza delle linee internet di nuova generazione potrebbe avere dei riflessi sul futuro del 3G.

 

Iliad, si pensa alla dismissione per il 3G ma i tempi non sono brevi

Proprio in concomitanza con il lancio del 5G, altri operatori – Vodafone è già in stato avanzato – stanno valutando l’ipotesi di una dismissione per le reti 3G. La scelta degli operatori d’altronde è puramente strategica: ai fini di garantire investimenti mirati sulle linee internet di nuova generazione, vi è un sacrificio per una tecnologia che già da alcuni addetti ai lavori è considerata superata. Se in casa Vodafone vi è dunque una certezza per l’abbandono del 3G, il discorso è diverso per Iliad.

Anche Iliad a lungo termine probabilmente tirerà i remi in barca per le sue offerte 3G, ma almeno allo stato attuale non sembrano esserci grandi cambiamenti. Il rinvio da parte del gestore francese nasce da una semplice esigenza. Come risaputo, Iliad non è ancora in grado di offrire al pubblico la omogenea copertura delle reti sul territorio italiano. In questo senso, il 3G è strategico per portare le linee telefoniche in aree più remote del paese.

Sino a quando non vi sarà quindi un completo sviluppo per la tecnologia 5G ed anche per il 4G, Iliad non rivedrà i suoi piani con il 3G.