Dopo le prime voci iniziate a circolare le scorse settimane abbiamo ricevuto diverse conferme sull’addio definitivo alla famiglia Galaxy Note di Samsung, il quale dovrebbe aprire le porte a una maggiore attenzione al settore dei pieghevoli da parte del produttore sudcoreano.

Nelle ultime ore sono arrivate delle conferme abbastanza solide proprio a supporto di quest’ultima ipotesi: secondo i ricercatori di UBI Research, Samsung lancerà tre dispositivi pieghevoli nel 2021, i quali dovrebbero corrispondere a Galaxy Z Fold 3, Z Fold Lite e Z Flip 2. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Samsung si occuperà soprattutto di pieghevoli nel nuovo anno

I tre pieghevoli dovrebbero presentarsi con un display di tipo Ultra-Thin Glass, realizzato con tecnologia LPTO. Secondo gli ultimi rumor trapelati online, Z Fold 3 dovrebbe presentarsi con un display principali di diagonale compresa tra 7″ e 7,6″ e un display esterno da 4″. Per Z Fold Lite dovremmo invece aspettarci un display di dimensioni simili a quello di Z Fold 3, con hardware probabilmente più modesto. Per Z Flip 2 invece dovrebbe esserci un display principale da 6,7″ e uno esterno da 3″.

Sempre relativamente ai nuovi pieghevoli Samsung, LetsGoDigital ha fatto delle interessanti ipotesi sul loro design, facendo leva su alcuni brevetti depositati recentemente da Samsung nei giorni scorsi presso il United States Patent and Trademark Office e il World Intellectual Property Office.

Questi descrivono dei dispositivi pieghevoli in più parti, in particolari tramite due cerniere, che darebbero agli smartphone la possibilità di assumere diverse configurazioni in base al contesto di utilizzo. Secondo LetsGoDigital, questi potrebbero arrivare presto sul mercato come i nuovi Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 2. Chiaramente si parla per ipotesi, al momento non sono emersi ulteriori rumor che le avvalorano.